GUIDO da BUSSANA

INFO

 

 

 

 

 

Guido Giordano detto GUIDO DA BUSSANA nasce a Palermo il 31 Marzo 1917. Fin da bambino mostra un naturale talento artistico e prestissimo si cimenta con buon esito nei quadri ad olio.

Tuttavia, nonostante da adolescente avesse già partecipato a qualche concorso di pittura con lusinghieri risultati, la sua famiglia ritiene più opportuno che lui segua scule con un indirizzo più " pratico " sino all' università dove si laurea in Economia e Commercio.Subito dopo, essendovi la guerra, viene richiamato al fronte come ufficiale e si distingue per coraggio e senso del dovere.

Il matrimonio, il lavoro presso il Ministero, il senso di responsabilità verso la famiglia, deviano le sue naturali inclinazioni che tuttavia rimangono solo sopite, infatti sporadicamente partecipa ad alcune mostre a Roma nel 1957 e nel 1961, finché un giorno, nel 1968 ormai cinquant'enne, conosce Bussana Vecchia o Antica come amava chiamarla lui, ed é un colpo di fulmine.

Decide di dare finalmente sfogo alla sua grande passione, dedicarsi anima e corpo alla pittura. Lascia Roma dove viveva con la famiglia, il lavoro, gli agi raggiunti con la carriera ed in povertà assoluta, dopo aver assicurato alla moglie ed alla figlia, ormai economicamente indipendente, una vita dignitosa, si trasferisce a Bussana Vecchia ed insieme a pochi altri " visionari " inizia questa straordinaria avventura vivendo pienamente una vita d' artista.

Sono anni di stenti e fatiche, senza ne' luce, né acqua, abitando un rudere quasi interamente da ricostruire, ma sono anni felici durante i quali riesce finalmente ad esprimere pienamente la propria natura. E' come nascere per la seconda volta e é grazie a questo posto " magico " chiamato Bussana che cambierà il suo nome in Guido da Bussana.

Gli apprezzamenti della gente non tardano ad arrivare, quei pochi pellegrini coraggiosi che salgono sino a Bussana e che vedono i suoi quadri non possono fare a meno di ammirarli e restare affascinati dalla loro poesia. Si interessano a lui anche autorevoli critici stranieri come M. Belmondo che lo invita a Parigi al " Salon des Artistes Independents " nel 1974 dove espone le sue opere.

Numerosi suoi quadri si trovano in Svezia, Germania, Belgio? Stati Uniti, Venezuela oltre varie parti d' Italia. Ma lui, nonostante i tanti lusinghieri consensi, non vuole più rinunciare a qualcosa che ha conquistato a fatica : la libertà di restare se stesso fino in fondo e questo non gli fà accettare le innumerevoli offerte rivoltegli dai mercanti d' arte e galleristi del circuito commerciale.

Come definire la sua pittura? Citiamo una definizione da lui stesso coniata :

" In una vena neoclassica, m' ingegno di ottenere l' irreale fusione cromatica della poesia con la natura ( lirismo ed immagine ) "

Muore a Bussana Vecchia il 10 Febbraio 1997

 

 

GUIDO da BUSSANA

 

ART | TOP

 

WEB DESIGN, MAINTENANCE (C) COPYRIGHT 2000 MAURIZIO FALCONE - ARTLINE STUDIO


Le immagini possono essere solamente usate citando il nome dell' artista e non per fini commerciali senza specifica autorizzazione

Copyright 2000 - Tutti i diritti sono riservati

The images can only be used with credits to the artists and not for any commercial use without prior consent

Copyright 2000 - All rights reserved